Qualche consiglio per conservare bene il tuo anello di fidanzamento

Durante il Natale appena trascorso, le proposte di matrimonio sono state tante. Quale periodo più romantico se non il Natale per chiedere in moglie la donna che si ama?

Dopo la gioia iniziale e la trepidazione per l’organizzazione delle nozze, la quotidianità arriva puntuale.

Lava, stira, stendi, lavora, sbatti, corri. Le mani di ogni donna sono sottoposte a milioni di agenti esterni.

Come fare, quindi, per non rischiare di ritrovarlo rovinato o opaco già nel giro di pochi mesi?

Ecco a te qualche dritta a proposito.

Pulisci il tuo anello di fidanzamento ogni tre mesi (almeno!)

Mantenere il proprio anello pulito ne preserva la brillantezza. Fallo almeno quattro volte l’anno, al fine di liberare il diamante di olio e residui.

Puoi farlo riempiendo un contenitore fondo con acqua calda e qualche goccia di detersivo liquido per piatti non troppo aggressivo. Lascia che il tuo anello in ammollo per almeno 10 minuti. Poi, utilizza un pennello morbido per fregare delicatamente, prestando particolare attenzione a spazzolare tutta la superficie dell’anello, compresi i lati e sul retro. Una volta terminata questa operazione, passa l’anello sotto l’acqua corrente per liberarlo dal sapone. Usa così un panno morbido per asciugarlo bene.

Il tuo anello di fidanzamento è tornato a risplendere!

anello di fidanzamento mentre viene pulito

Pensaci bene prima di stringerlo

Se senti che il tuo anello di fidanzamento è un po’ troppo stretto (o largo), avrai l’istinto immediato di farlo ridimensionare. Tuttavia, ti consiglio di aspettare qualche giorno prima di procedere.
Considera che la dimensione delle nostre dita cambia in base alle stagioni: in estate tenderanno a gonfiarsi leggermente a causa del caldo; al contrario, in inverno, per le basse temperature, risulteranno più piccole.

In base alla stagione in cui ti è stata fatta la proposta, valuta bene se è il caso di agire sul tuo anello.

Se proprio sei indecisa, recati dal tuo orefice e prova la taglia più grande o più piccola, anche di un altro anello, così da capire la differenza tra quello che possiede e l’eventuale misura alternativa!

Quando non indossare l’anello di fidanzamento

Anche se l’anelli di fidanzamento è pensato per un uso quotidiano, questo non significa che si deve indossare 24 ore su 24. Per la sicurezza del tuo anello, ci sono momenti in cui è meglio toglierlo per proteggere sia le pietre che il metallo.

Ad esempio, rimuovi l’anello mentre fai la doccia, ti alleni o fai giardinaggio. Ma anche a nuoto o in spiaggia. Per la tua “sicurezza” personale meglio sfilarlo anche quando dormi (potresti graffiarti nel sonno), ma anche perché le nostre dita tendono ad allargarsi durante la notte.

La mattina potresti trovare con un dito in meno!

Quando non lo porti, riponilo sempre in un posto sicuro e adatto. Posiziona un piccolo contenitore vicino il lavandino della cucina o del lavabo del bagno, porta sempre con te un sacchetto morbido o un cofanetto dove riporlo nel caso in cui dovrai sfilarlo quando non sei a casa.

Questa tecnica creerà delle buone abitudini quotidiane affinché tu rovini il tuo anello. Inoltre saprai (più o meno) sempre dove l’hai lasciato!

anello di fidanzamento al dito

Fai attenzione ai prodotti troppo aggressivi

Lozioni e profumi di solito contengono sostanze chimiche, fragranze e alcool che possono danneggiare i gioielli. Inoltre opacizzano la pietra e rendono opaco un diamante.
Togli sempre il tuo anello, o proteggilo, quando fai uso di questi prodotti.

Inoltre, anche i detergenti per la pulizia della casa possono rappresentare un rischio per la salute del tuo anello. Le sostanze chimiche contenute in questi prodotti possono potenzialmente erodere o graffiare l’anello, quindi è importante toglierlo prima di fare le faccende domestiche.

Ricorda che i diamanti non sono invincibili

I diamanti sono la gemma naturale più forte presente in natura, ciò non significa che siano invincibili. Togli sempre il tuo anello di fidanzamento se prevedi di fare qualcosa che lo metterà a dura prova.

Inoltre, se il tuo anello ha avuto un impatto, fallo controllare da un gioielliere per controllare pietre libere o punte danneggiate. È meglio essere sempre previdenti: oltre che al lato economico che deriverebbe da una sostituzione, il lato affettivo è quello che ti peserà maggiormente!

Prenditi cura del tuo anello di fidanzamento: solo così sarà sempre brillante e per sempre vicino a te!

proposta di matrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *