Matite e fori.

Il segnaposto scelto da Valentina e Rocco era composto da una matita, un cartoncino in cui infilarla e un fiocco rosso a pois bianchi.
Fin qui tutto bene.

Unico problema: le foratrici standard sono da 5 o 6 mm (quelle che si trovano nelle cartolerie insomma!). La nostra matita aveva un diametro di 8 mm!

Nel momento della consegna dei cartoncini, il primo è andato buttato.

Il foro, ovviamente, era troppo piccolo.

C’erano altri metodi per fissare il cartoncino alla matita, ma a Valentina non convincevano granché.

Sempre di buon’ora (io le migliori decisioni le prendo la mattina presto!) faccio un giro di chiamate a diverse tipografie per capire come risolvere questo problema.

Alcuni mi hanno detto di comprare la foratrice (che non aveva un costo poi così basso!), altri mi hanno detto che non potevano aiutarmi (se non fai la stampa da me, non posso offrirti questo servizio!), altri ancora mi hanno detto che potevano farlo… ma in un data che andava oltre il nostro termine ultimo!

Poi, un’unica e sola tipografia mi dava disponibilità assoluta: “Vieni quando vuoi, ma dobbiamo provare!”

Non era una soluzione vera e propria, ma era l’unica disponibile.

Mia sorella mi prende in giro spesso: dice che ho un potere magico quando parlo con le persone!
Sarà che ho questa voce da quindicenne o che “ipnotizzo” un po’ la gente quando mi racconto.

In ogni caso, mi sono recata in tipografia, ho spiegato il problema e abbiamo provato a fare questi benedettissimi fori. Alla fine, grazie alla mia buona stella, ci siamo riusciti!

L’addetto ai fori nemmeno c’era quel giorno!!!

#alprossimomercoledì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!